Il Bookcrossing

Tra i metodi che consentono di ottenere libri gratis c’è anche il Bookcrossing. Grazie a questo, potrete non solo donare i vostri libri, ma anche trovarne di nuovi in modo del tutto gratuito. Infatti, non vi è alcun obbligo per chi trova o ritira un libro di lasciarlo a sua volta. Buona prassi però è quella di donare un altro libro! Prendi uno, regalane un altro.

Cos’è e quando nasce

Il Bookcrossing è un’iniziativa volta allo scambio di libri o alla semplice donazione degli stessi, con la possibilità di seguirne il percorso. È un’attività globale che ha avuto inizio nel 2001. Gli iscritti aumentano giorno dopo giorno. La maggior parte dei libri si trova negli USA, ma il movimento coinvolge ormai 131 Paesi.

I partecipanti hanno iniziato a lasciare liberamente i propri libri in diverse zone, ad esempio in treno, su una panchina, su un muretto per far sì che vengano trovati da altri fortunati lettori. L’espansione di questa iniziativa ha spinto alla creazione di veri e propri rifugi per i libri: casette, mensole al coperto, piccole librerie sparse in giro per il mondo, ovviamente all’aperto. In questo modo i libri vengono scambiati/donati in tutta sicurezza, proteggendoli dalle intemperie. Nasce così il Bookcrossing.

Anche in diverse città d’Italia sta prendendo avvio l’apertura di punti dedicati a questa fantastica idea. In questa sezione vi elencherò la loro posizione, così da permettervi di trovare tanti libri e donarne a vostra volta!

Potete commentare gli articoli inserendo l’indirizzo dei punti di raccolta che conoscete, così da condividere le informazioni con tutta la community.

Come funziona

La partecipazione richiede la registrazione del libro che si vuole donare, potrete registrarlo sul sito www.bookcrossing.com oppure direttamente nei luoghi di scambio che lo consentono. La registrazione assegna al libro un codice identificativo univoco, detto BCID. Questo codice permetterà di individuare il libro ovunque si trovi, monitorando il suo viaggio in Italia o, perché no, nel mondo!

Chi ritrova un libro può anche lasciare un commento sul sito per la persona che lo ha donato. A mio parere è un’idea bellissima non solo per ridare vita ai libri, ma anche per creare una rete di contatti e relazioni tra persone amanti della lettura. Inoltre, è una bella idea per trovare volumi che magari non avremmo mai cercato di nostra iniziativa (non conoscendo il titolo o l’autore). A volte un ritrovamento casuale può nascondere una storia avvincente.

Seguimi su Instagram per scoprire i punti di scambio della tua città!

Leggi anche:

Libri gratis! Come?

Ti piace questo sito e vuoi contribuire a farlo crescere? Dona ora! Tutto il ricavato sarà utilizzato per la promozione dei post.

Condividi questo articolo sui social
No Comments

Post A Comment